Sezione di Anatomia Umana

 

Prof. Franco Fais, Prof. Fabio Ghiotto, Prof.ssa Silvia Bruno

1)      Caratterizzazione funzionale delle proteine della famiglia SH3BGR

2)      Studio della modulazione dei processi apoptotici nella Leucemia Linfatica Cronica B (CLL)

3)      Caratterizzazione del recettore per l’antigene (BCR) espresso sulla membrana di cellule leucemiche di pazienti con CLL

4)      Studio delle necessità metaboliche delle cellule di CLL

 

Prof. Daniele Saverino

1)      Caratterizzazione dell’espressione di Cytotoxic T Lymphocyte Antigen-4 (CTLA-4) a livello ipofisario e del suo potenziale ruolo per il trattamento degli adenomi ipofisari non responsivi alla terapia tradizionale

2)      Profilo sierologico nei pazienti affetti da arterite a cellule giganti e polimialgia reumatica

3)      Diagnostica delle neuropatie periferiche disimmuni

 

Dott.ssa Katia Cortese

1)      Rilevanza delle vie di autofagia e segnale nella terapia del carcinoma mammario con terapie molecolari e non convenzionali

2)      Sviluppo di sistemi per il rilascio mirato (liposomi) di farmaci nei carcinomi ErbB sovra-esprimenti

 

Dott.ssa Caterina Valetti

1)      Meccanismi di difesa cellulare alla proteotossicità

 

 

Sezione di Biochimica

 

Linee di ricerca Prof. Umberto Benatti, Prof. Gianluca Damonte, Prof. Enrico Millo

1)      Sintesi, caratterizzazione e applicazione biologica di analoghi di oligonucleotidi e di peptidi (Umberto Benatti, Enrico Millo, Gianluca Damonte)

2)      Analisi proteomica di molecole enzimatiche e di collagene di organismi marini mediante tecniche di spettrometria di massa (MS e MS/MS) a trappola ionica e q-TOF (Umberto Benatti, Gianluca Damonte)

3)      Analisi di molecole di interesse farmacologico mediante spettrometria di massa accoppiata alla gas cromatografia (GC-MS) e/o alla cromatografia liquida (HPLC-ESI-MS) (Gianluca Damonte)

4)      Caratterizzazione strutturale mediante tecniche di spettrometria di massa elettrospray e purificazione mediante cromatografia liquida preparativa ad alte prestazioni di molecole nucleotidiche e proteiche ottenute per estrazione da organismi marini (Umberto Benatti, Gianluca Damonte)

5)      Sintesi, caratterizzazione e applicazione biologica di aminoariltiazoli per la correzione del difetto di trasporto di cloruro nella fibrosi cistica (Enrico Millo, Gianluca Damonte)

6)      Sintesi, caratterizzazione e applicazione biologica di derivati della creatina per  lo studio  del trasportatore “in vivo” e per la terapia del suo deficit (Gianluca Damonte, Enrico Millo);

7)      Sintesi di derivati fosforilati ad azione calcio regolatoria (Enrico Millo);

8)      Sintesi e caratterizzazione strutturale mediante tecniche di spettrometria di massa elettrospray di analoghi dell’acido abscissico come farmaci antiinfiammatori (Enrico Millo, Gianluca Damonte)

 

Linee di ricerca Prof. Edon Melloni, Prof.ssa Bianca Sparatore,  Dott.ssa Roberta De Tullio, Dott.ssa Monica Averna

1)      Identificazione di nuovi meccanismi cellulari per il controllo del sistema proteolitico Ca2+-dipendente calpaina/calpastatina

2)      Ruolo del dominio regolatorio della calpastatina nei processi di attivazione e di espressione dell’attività catalitica della calpaina in vitro, in cellule di tumori cerebrali umani (glioblastomi, meningiomi) e in vivo utilizzando modelli animali con cachessia tumorale

3)      Ruolo del sistema calpaina/calpastatina nella fibrosi cistica

4)      Ruolo delle metallo proteasi in modelli cellulari con deficit del canale per il cloruro CFTR

5)      Nuovi sistemi di regolazione di CFTR per interazione  con NMDAR (recettore per il glutammato attivato dall’analogo N-metil-D-aspartato) nei lipid rafts di cellule di neuroblastoma umano

6)      Analisi di molecole antiossidanti polifenoliche nella regolazione del sistema calpaina/calpastatina e identificazione dei loro bersagli molecolari correlati al pathway del Ca2+

7)      Valutazione degli effetti di attività aberranti della calpaina sui livelli e sulle funzioni di recettori e canali della membrana cellulare

 

Linee di ricerca Dott.ssa Eugenia Peshkova

1)      Cristallografia di proteine con la luce di Sincrotrone e X-ray Free Electron Laser (XFEL) -  Laser ad Elettroni Liberi a raggi X di quarta generazione - acceleratore di elettroni in ordine di grandezza di 1012 più potenti di Sincrotrone

2)      Tecnologie a film sottili Langmuir-Blodgett di proteine 

3)      Microscopia ad angolo di Brewster 

4)      Nanogravimetria e Nanoconduttimetria

5)      Nanocristallografia

6)      Struttura 3D e funzione di proteine a livello atomico

7)      Calorimetria differenziale a scansione

8)      Spettropolarimetria e Dicroismo Circolare

9)      Microscopia ottica e in fluorescenza 

10)   Culture cellulari

11)   Purificazione di proteine, FPLC e HPLC

 

Linee di ricerca Prof.ssa Michela Tonetti, Dott. Mario Passalacqua

1)      Ruolo di glicoconiugati di superficie nei processi di adesione ed interazioni cellula-cellula

2)      Identificazione dei meccanismi di glicosilazione codificati dai NCLDV (Nucleo-Cytoplasmic Large DNA Viruses)

3)      Studio delle vie di biosintesi dei nucleotidi-zuccheri in protozoi patogeni e caratterizzazione degli enzimi coinvolti come potenziali targets farmacologici

 

Linee di ricerca Prof.ssa Elena Zocchi, Prof.ssa Santina Bruzzone, Dott.ssa Laura Sturla

1)      Caratterizzazione strutturale e funzionale del recettore umano dell’Acido Abscissico LANCL-2, un inedito bersaglio farmacologico in diverse patologie umane; generazione e studio del fenotipo metabolico e comportamentale di una linea di topi knock out per il gene LANCL-2;

2)      Ruolo dell’Acido Abscissico nella patogenesi del diabete di tipo 2 e nella fisiologia della regolazione dell’omeostasi glicemica

3)      Identificazione di inibitori delle vie di sintesi o di segnalazione del NAD: implicazioni terapeutiche

 

 

Sezione di Biologia

 

Linee di ricerca  Dott.ssa Maddalena Mastrogiacomo, Dott.ssa Roberta Tasso:

1)      Attivazione di meccanismi endogeni nella rigenerazione/riparazione dei tessuti: i) Il ruolo dei fattori e delle molecole derivati dalle piastrine; ii) Le due facce della reazione infiammatoria; iii) Induzione e controllo dall’angiogenesi e della vasculogenesi; iv) Attivazione di cellule staminali e progenitori residenti nel tessuto

2)      Sviluppo di nuovi biomateriali e agenti terapeutici: i) Biomembrane per il trattamento di ulcere croniche cutanee; ii) "Periostio artificiale"; iii) Nuovi prodotti per il trattamento di tessuti scheletrici (Cartilagine, Osso, Tendini e Legamemnti)

3)      Analisi dell’attività paracrina mediata da Cellule Staminali Mesenchimali umane: i) Isolamento e caratterizzazione di microvescicole extracellulari (MVs) da parte di ASCs coltivate in condizioni normossiche e/o ipossiche; ii) Analisi del contenuto a livello di: a) microRNA; b) proteine da parte di MVs differenzialmente coltivate; iii) Studi funzionali, in vitro e in vivo, al fine di valutare il potenziale rigenerativo delle MVs (sviluppo di un modello murino di danno muscolare; analisi dei meccanismi di interazione tra MVs e cellule target)

4)      Identificazione e caratterizzazione fenotipica di progenitori circolanti attivamente coinvolti nei meccanismi di riparo tissutale: i) Individuazione dell’origine compartimentale dei progenitori circolanti tramite sviluppo di topi chimerici; ii) Caratterizzazione in vitro dei progenitori circolanti: sviluppo di protocolli di espansione; studio del potenziale differenziativo; iii) Studio dei meccanismi di interazione di progenitori circolanti e nicchie rigenerative: sviluppo di matrici decellularizzate all’interno di bioreattori; studio, in vitro e in vivo, delle interazioni tra progenitori circolanti e matrici decellularizzate

 

Linee di ricerca Prof.ssa Sveva Bollini:

1)      Definizione del potenziale paracrino del secretoma delle cellule staminali fetali umane derivate da liquido amniotico (hAFS) da amniocentesi (fetali) e a termine (perinatali) per rigenerazione e riparazione cardiaca in modelli sperimentali murini di danno ischemico e cardiotossicita' da agenti chemioterapici

2)      Caratterizzazione del proteoma e trascrittoma e della attività biologica delle diverse componenti del secretoma di hAFS fetali e perinatali (parte solubile versus frazione particolata delle vescicole extracellulari secrete)

3)      Stimolazione di meccanismi di rigenerazione endogena tramite riattivazione della proliferazione cardiomiocitaria dallo stadio neonatale a quello adulto

4)      Caratterizzazione di vescicole extracellulari ed esosomi da biopsia liquida in pazienti affetti da cancro al colon retto

 

Linee di Ricerca Dott.ssa Chiara Gentili

1)      Isolamento, caratterizzazione fenotipica e molecolare di cellule staminali mesenchimali adulte e fetali. Utilizzo di derivati piastrinici per le colture in vitro delle cellule staminali analizzate

2)      Utilizzo di cellule staminali adulte e fetali in Medicina Rigenerativa: rigenerazione di tessuti connettivali, mediate l’uso di cellule staminali isolate da midollo osseo e liquido amniotico. Caratterizzazione dell’attività secretoria delle cellule staminali isolate

3)      Sviluppo di approcci innovativi per la rigenerazione di tessuti scheletrici (modelli murini e di coniglio)

4)      Sviluppo di un modello di osso umano ingegnerizzato per lo studio delle metastasi scheletriche

 

Linee di Ricerca Dott. Paolo Giannoni

1)      Modifica di superfici mediante molecole bioattive per il trapping di cellule staminali mesenchimali o quale mimesi del microambiente della cartilagine articolare

2)      Studio dell’espressione di geni correlati alla meccanotrasduzione e variazione della tensegrità in condrociti articolari umani, in particolare analisi di fattori di trascrizione e delle vie di segnale coinvolte

3)      Analisi dell’attività paracrina e del secretoma delle cellule stromali mesenchimali, in condizioni di induzione al differenziamento e nel microambiente neoplastico, con particolare riferimento alla leucemia linfatica cronica ed a specifici fattori di crescita

 

Linee di Ricerca Dott.ssa Irene Appolloni

1)      Studio dei meccanismi molecolari alla base del fenomeno di immunoevasione di cellule di glioma murino durante la progressione tumorale in vivo

2)      Studio del ruolo dell'ubiquitina ligasi Trim8 nel mantenimento del fenotipo tumorigenico di cellule di glioma umano

3)      Studio dei fenomeni di invasione del parenchima cerebrale da parte delle cellule iniziatrici di glioma umano. In particolare analisi del ruolo delle caderine nell'inibizione da contatto della migrazione e della proliferazione (studi in vitro ed in vivo)

 

Linee di Ricerca Prof. Paolo Malatesta

1)      Analisi della dinamica clonale della gliomagenesi: sfruttamento delle tecniche di sequenziamento di nuova generazione per chiarire l'origine cellulare dei gliomi e l'emersione di cloni resistenti a chemioterapici

2)      Studio sistematico della sensibilità e efficienza della diagnosi da biopsia liquida nei gliomi nei modelli murini e in glioblastomi umani xenotrapiantati

3)      Saggio di strategie terapeutiche innovative contro i gliomi di alto grado in modelli murini. In particolare viroterapia oncolitica basata su Herpes Virus reindirizzati (fully retargeted oncolytic HSVs) contro molecole specifiche fra cui HER2 e EGFRvIII

 

Linee di Ricerca Prof. Aldo Pagano

1)      Ruolo dell’RNA non codificante NDM29 nel differenziamento delle cellule di Neuroblastoma

2)      Induzione farmacologica in vivo ed in vitro della sovraespressione di NDM29; sviluppo di una nuova combinazione farmacologica per il trattamento del neuroblastoma ad alto rischio

3)      Ruolo dell’RNA non codificante 45A nel processo di metastatizzazione del neuroblastoma

 

Linee di Ricerca Prof. Rodolfo Quarto

1)      Studio del microambiente in vitro per il mantenimento della staminalità di cellule mesenchimali da midollo osseo

2)      Interazione fra cellule staminali mesenchimali e biomateriali: progettazione e funzionalizzazione di biomateriali tridimensionali per la rigenerazione dei tessuti di origine mesenchimale

3)      Analisi della neoformazione di tessuto osseo e cartilagineo in vitro ed in vivo in funzione di stimoli chimici e topografici dei biomateriali

4)      Progettazione e produzione di proteine ricombinanti per il targeting e l’imaging di cellule staminali in vivo e per il delivery mirato di molecole bioattive

 

Linee di Ricerca Dott.ssa Sara Tavella

1)      Ruolo pleiotropico della lipocalina 2 (LCN2) in studi di fisiologia integrata tramite l’utilizzo di un modello murino transgenico:

-         effetti dell’overespressione sistemica cronica della LCN2 sul rene e osso e alterazioni sul metabolismo del calcio e dei fosfati

-         correlazione tra overespressione di LCN2 e obesità. Studi metabolici e funzionali

-         studio dell’alterazione del microambiente midollare con ricadute sull’emopoiesi

2)      Studio degli effetti delle diverse gravità sul tessuto scheletrico:

-         osservazione delle modificazioni nell’architettura e deposizione della matrice ossea tramite tomografia

-         studi di metabolismo osseo con particolare attenzione sull’asse regolatorio osso-rene nel metabolismo dei fosfati e calcio

3)      Sviluppo di sistemi di coltura 3D in vitro per lo screening di inibitori di ADAM 10 nella risposta antitumorale nel linfoma di Hodgkin

 

 

Sezione di Fisiologia Umana

 

Linee di Ricerca Prof. Fabio Benfenati, Prof. Pietro Baldelli , Dott.ssa Anna Corradi, Prof.ssa Anna Fassio, Dott.ssa Silvia Giovedì, Prof. Franco Onofri, Dott. Pierluigi Valente

1)      Identificazione del ruolo funzionale delle sinapsine nella regolazione della liberazione di neurotrasmettitore, nella plasticità sinaptica e nella sinaptogenesi

2)      Caratterizzazione dei meccanismi biochimici e neurofisiologici nell’epilessia e autismo conseguente a mutazioni di proteine sinaptiche

3)      Meccanismi fisiologici e patologici della plasticità omeostatica intrinseca e sinaptica

4)      Ruolo della proteina presinaptica Prrt2 nella trasmissione sinaptica e nella patogenesi dei disordini neurologici parossistici

5)      Riprogrammazione neuronale per lo studio di epilessia e dei disordini del movimento

6)      Ruolo di LRRK2, cinasi coivolta nella malattia di Parkinson, nel traffico delle vescicole sinaptiche

7)      Ruolo funzionale del gene epilessia TBC1D24 nel sistema nervoso centrale

8)      Ruolo della tirosin-fosfatasi STEP a livello presinaptico

9)      Ruolo dei canali di tipo TRP nei meccanismi di neuroinfiammazione e plasticità sinaptica

10)   Meccanismo d'azione ed applicazione della dieta ipoglicemica per la prevenzione dell'epilettogenesi in modelli di epilessia genetica umana

11)   Ruolo delle disregolazione delle vie di segnalazione endocitica e degradativa nell’insorgenza delle patologie dello sviluppo associate a epilessia

12)   Ruolo della proteina KIAA1107 nello sviluppo e funzionalità neuronale e possibili implicazioni per l’Alzheimer

 

Linee di Ricerca Prof. Piero Ruggeri, Dott.ssa Laura Avanzino, Prof. Marco Bove, Dott.ssa Carla Emilia Cogo, Dott.ssa Emanuela Luisa Faelli, Dott.ssa Luisa Perasso

1)       Basi neurofisiologiche dell'integrazione sensorimotoria

2)       Basi neurofisiologiche dell'apprendimento motorio

3)       Interazione interemisferica, movimento volontario e neuroplasticità

4)       Basi neurofisiologiche della neuroriabilitazione

5)       Controllo sensori motorio in pazienti affetti da malattie neurologiche (Sclerosi multipla e Disordini del Movimento)

6)       Sistema nervoso autonomo e sindrome metabolica

7)       Gli effetti di protocolli innovativi per l’apprendimento sensori motorio (action observation e motor imagery) sull’allenamento sportivo

8)       La valutazione funzionale dell’atleta in relazione ai diversi ergometri utilizzati

9)      La valutazione dell’alimentazione su pazienti affetti da malattie autoimmuni (Lupus Eritematoso Sistemico)

 

 

Sezione di Istologia

 

Linee di Ricerca Dott.ssa Roberta Castriconi, Dott.ssa Alessandra Dondero

1)      Le cellule NK come effettori contro il neuroblastoma: studio dei meccanismi messi in atto dal neuroblastoma per evadere l’immunosorveglianza NK-mediata

2)      Analisi dei fattori solubili in grado di contrastare i principali effetti immuno-modulatori del neuroblastoma

3)      Interazione fra cellule NK e endotelio tumore-associato

4)      Effetto di farmaci anti-tirosina chinasi sul neuroblastoma e su effettori dell’immunità innata quali cellule NK e monociti/macrofagi

 

Linee di Ricerca Dott.ssa Mariella Della Chiesa

1)      Analisi di cellule NK dopo trapianto di cellule emopoietiche staminali di diversa origine (cordone ombelicale, midollo osseo, sangue periferico)

2)      Ruolo dell'infezione citomegalica nel differenziamento delle cellule NK e nell’induzione di caratteristiche adattative (cellule NK “memoria”)

3)      Ruolo di differenti citochine nella modulazione del cross-talk tra cellule NK ed altri effettori dell’immunità innata

 

Linee di Ricerca Prof.ssa Emanuela Marcenaro

1)      Ruolo delle cellule NK in pazienti con Carcinoma ovarico e studio dei meccanismi di escape tumorale dell’immunosorveglianza NK-mediata

2)      Analisi fenotipica e funzionale dei check-point inibitori nelle cellule NK umane in condizioni normali e patologiche

3)      Analisi dell’espressione di miRNA nelle sottopopolazioni NK CD56bright e dull

4)      Analisi delle cellule NK e dei linfociti T presenti nella decidua materna per l’espressione del recettore PD-1 e di altri checkpoint immunitari e l'analisi delle cellule di trofoblasto per l'espressione dei ligandi specifici per questi recettori (collaborazione con la Prof.ssa Maria Cristina Mingari, Sez. di Patologia Generale)

5)      Analisi fenotipica e funzionale del check-point immunitario PD-1 sulle cellule NK derivate da sangue periferico e da biopsie di pazienti affetti da carcinoma polmonare

6)      Ruolo dei check-point inibitori nelle cellule NK che si generano in seguito a trapianto di cellule staminali emopoietiche in pazienti pediatrici affetti da leucemia (collaborazione con la Dott.ssa Mariella Della Chiesa, Sez. di Istologia)

 

Linee di Ricerca Prof.ssa Simona Sivori

1)       Modulazione dell’attività NK-mediata in seguito a stimolo tramite Toll-like receptors

2)       Analisi della funzione dei recettori KIR attivatori durante la risposta innata

3)       Riconoscimento di CpG-DNA da parte del recettore KIR3DL2

4)       Cellule NK come effettori nella terapia antitumorale

5)       Effetti di Carbon-NanoDots sulle cellule NK umane

 

Linee di Ricerca Prof. Antonio Puccetti, Prof.ssa Simona Sivori, Prof.ssa Emanuela Marcenaro

1)       Analisi fenotipiche e funzionali di cellule NK in malattie autoimmuni

 

Linee di Ricerca Prof. Antonio Puccetti

1)      Analisi di network integrati per lo studio dei meccanismi genetici ed epigenetici che sottendono la patogenesi delle malattie autoimmuni, neoplastiche e cardiovascolari mediante gene profiling e tecniche di imaging

2)      Cellule mesenchimali: caratterizzazione mediante gene profiling e studio del loro possibile utilizzo per la riparazione delle lesioni tissutali e nel trapianto, in corso di sclerosi sistemica progressiva

3)      Rapporto fra tumore e malattia autoimmune: ricerca di oncogenic signatures in malattie autoimmuni sistemiche mediante networks integrati di geni, microRNA e long-non coding RNA

4)      Il ruolo delle infezioni nella patogenesi delle malattie autoimmuni sistemiche. In particolare infezione da Rotavirus e malattia celiaca/ipersensibilità al glutine non Celiaca; infezione da Cytomegalovirus  e vasculopatie  autoimmuni;  infezione da virus influenzale e psoriasi/ artropatia psoriasica

5)      Infezione e malattia: ricerca di signatures microbiche nelle malattie autoimmuni, neoplastiche e cardiovascolari ai fini di evidenziare il rapporto tra infezione e malattia

 

 

Sezione di Patologia Generale

 

Linee di ricerca  Dott.ssa Anna Maria Bassi, Dott.ssa Susanna Penco

1)      Allestimento di modelli 3D in vitro fisiologicamente rilevanti, mediante l’utilizzo di bioreattori fluidici, per lo studio di meccanismi che sottendono a patologie umane,  al fine di verificare strategie preventive e  terapeutiche

2)      Studio di  biomarcatori associabili alla patogenesi, prevenzione e terapia del glaucoma, in un modello 3D dinamico di cellule di trabecolato umano

3)      Valutazione  del potenziale biologico di composti chimici, naturali e di sintesi, e dei signalling cellulari in risposta ad agenti stressogeni

4)      Differenziamento in vitro di cellule umane staminali adulte

5)      Studio di meccanismi associati al potenziale antitumorale di composti naturali e di sintesi

 

Linee di ricerca  Prof.ssa Cristina Bottino

1)      Studio della risposta immunitaria innata nell’uomo in condizioni fisiologiche e
patologiche:

a)      Caratterizzazione dei meccanismi molecolari coinvolti nella funzione dei linfociti Natural Killer (NK)

b)      NK, attività citotossica anti-tumorale, microambiente infiammatorio e tumorale

c)       NK, leucemie acute e trapianto aploidentico di cellule staminali

d)      Interazioni tra NK e altre cellule dell’immunità (DC, macrofagi polarizzati e non polarizzati);

e)      Immunodeficienze congenite (XLP, FHL)

 

Linee di ricerca Prof.ssa Maria Adelaide Pronzato, Prof.ssa Cinzia Domenicotti, Prof. Nicola Traverso, Dott.ssa Barbara Marengo, Prof.ssa Mariapaola Nitti, Prof.ssa Roberta Ricciarelli

1)          Ruolo del glutatione e del metabolismo ossidativo nella multiresistenza del neuroblastoma umano

2)          Ruolo di P53 e dei suoi targets nella chemioresistenza (in collaborazione con il Prof. A. Izzotti, DISSAL)

3)          Valutazione di metaboliti dell'etoposide in spettrometria di massa in linee di neuroblastoma resistenti all'etoposide (in collaborazione con il Prof. G. Damonte, Biochimica)

4)          Ruolo di vie di segnale intracellulare nella resistenza acquisita da cellule di melanoma umano BRAF mutato e trattate a lungo termine con un farmaco inibitore di BRAF(in collaborazione con Dott. Gabriella Pietra)

5)          Valutazione dello stress ossidativo e glicossidativo in vari sistemi sperimentali, in particolarein linee di neuroblastoma ed in un modello di insufficienza renale (in collaborazione con il Prof. Patrizio Odetti, DIMI, e la Dott.ssa Emanuela Valle, Università di Torino)

6)          Ruolo di emeossigenasi 1 nella risposta del melanoma agli inibitori di BRAF (in collaborazione con Dott. Gabriella Pietra)

7)          Studio della regolazione post-trascrizionale di Nrf2 (in collaborazione con il Dott. Mario Passalacqua, Sezione di Biochimica)

8)          Ruolo di emeossigenasi 1 nelle modificazioni endoteliali in patologie associate all’età

9)          Ruolo di emeossigenasi 1 nella sopravvivenza di cellule neuronali esposte a stress ossidativo

10)       Studio dei meccanismi molecolari coinvolti nella patogenesi della malattia di Alzheimer (AD), con particolare riferimento al processing della Proteina Precursore della b-amiloide (APP)

11)       Studio del ruolo svolto dai nucleotidi ciclici cAMP e cGMP nel processo amiloidogenico (in collaborazione con il Prof. Ernesto Fedele, DIFAR)

12)       Studio del ruolo della b-amiloide e del suo precursore APP nei processi biochimici ed elettrochimici coinvolti nella formazione della memoria (in collaborazione con il Prof. Ernesto Fedele, DIFAR)

 

Linee di ricerca Prof.ssa M.C. Mingari, Prof.ssa Claudia Cantoni, Dott.ssa Gabriella Pietra, Dott.ssa Grazia Maria Spaggiari, Dott.ssa Chiara Vitale

1)      Ruolo delle cellule Natural Killer (NK) in condizioni patologiche e fisiologiche

2)      Risposta dell'immunità innata al cancro, targeting molecolare e terapia cellulare

3)      Identificazione e utilizzo di cellule NK “alloreattive” per nuovi approcci di immunoterapia associati al trapianto allogenico di cellule staminali emopoietiche nelle leucemie acute ad alto rischio

4)      Analisi delle interazioni cellulari e molecolari tra cellule NK, cellule tumorali e microambiente tumorale

5)      Identificazione dei ligandi riconosciuti da recettori attivatori espressi dalle cellule NK

6)      Ruolo del microambiente tumorale nella regolazione delle cellule NK: analisi degli effetti mediati da cellule tumorali, cellule staminali del tumore,  cellule stromali e ipossia sull'attività funzionale delle cellule NK

7)      Ruolo del microambiente tumorale nella modulazione del differenziamento dei linfociti NK da precursori emopoietici CD34+

8)      Studio del differenziamento e delle funzioni delle “innate lymphoid cells” (ILC)

 

Linee di ricerca  Prof.ssa Claudia Cantoni, Dott.ssa Grazia Maria Spaggiari

1)      Risposta immunitaria verso il tumore di Wilms: caratterizzazione delle interazioni cellulari e molecolari e identificazione di nuovi bersagli terapeutici.