La sezione di Biochimica è suddivisa in tre laboratori.

1. Laboratorio di biochimica e biologia molecolare al quale afferiscono 6 docenti del settore scientifico disciplinare BIO/10 e 1 docente BIO/12
Il laboratorio si occupa di analisi strutturale e funzionale di molecole naturali (proteine, nucleotidi, glucidi, fitormoni) e di loro analoghi sintetici

Il laboratorio di ricerca di circa 700 mq è disposto su 2 piani in Viale Benedetto XV,1
Nel laboratorio gli spazi sono destinati alle seguenti attività:
·      colture cellulari (laboratorio per manipolazione di agenti biologici di gruppo 1 e 2), 
·      manipolazione di Microrganismi geneticamente modificati (laboratorio MOGM di classe 1 e 2),
·       manipolazione di radioisotopi,
·      microscopia confocale,
·      stabulario

All’interno svolge la sua attività lo spin off NUTRAVIS

Strumentazione presente: HPLC - concentratore rotazionale a vuoto - centrifughe da banco ed ultracentrifughe - spettrofotometri e spettrofluorimetri - chemidoc imaging system - microscopi ottici e confocale - thermal cyclers and real-time PCR instruments - sistemi per elettroforesi e Western blot.

Attività Scientifica
L’attività scientifica è focalizzata principalmente sui seguenti argomenti di ricerca:
·      analisi strutturale e funzionale di proteine, oligonucleotidi, carboidrati, lipidi, steroidi dotati di potenziali attività farmacologiche per il controllo di differenti patologie, come il deficit di trasporto di creatina al cervello e il deficit di trasporto di Cl- nella fibrosi cistica.
·      effetto sulla sopravvivenza, proliferazione o morte cellulare dello stato di attivazione del sistema proteolitico Ca2+-dipendente in patologie di mammiferi e umane come la fibrosi cistica, la SLA e il cancro, in seguito alla interazione della calpaina con specifiche proteine di membrana o citosoliche.
·      analisi di risposte cellulari ad  HMGB1 extracellulare. Il rilascio di HMGB1 da cellule umane Natural Killer può considerarsi come un bersaglio promettente per approcci innovativi volti al controllo della progressione neoplastica.
·      studio in vitro e in vivo del ruolo del nuovo ormone animale acido abscissico (ABA) nel controllo dell’omeostasi glicemica e nella patogenesi del diabete mellito; studio in vivo di nuovi interventi terapeutici basati sull’ABA nel prediabete e nella sindrome metabolica.  
·      identificazione di nuove strategie terapeutiche basate sulla inibizione farmacologica di enzimi coinvolti nella sintesi del NAD. L’ottimizzazione degli inibitori di SIRT6, identificati nei nostri laboratori, è alla base di studi farmacologici studi in vivo su modelli animali di diabete mellito di tipo 2 e di tumori.
·      studi dei sistemi autonomi di glicosilazione di virus giganti a DNA: ruolo strutturale e funzionale di glicani complessi convolti nell’adesione cellulare e nelle interazioni cellula-cellula.

2. Laboratorio di proteomica e metabolomica
Laboratorio di 150 mq presso il CEBR, in Via De Toni 14 al quale afferiscono 2 docenti del settore del settore scientifico disciplinare BIO/10 
Nel laboratorio gli spazi sono destinati alle seguenti attività:
·      Analisi proteomica di molecole enzimatiche e di collagene di organismi marini mediante tecniche di spettrometria di massa (MS e MS/MS) a trappola ionica e q TOF
·      Sintesi e caratterizzazione strutturale mediante spettrometria di massa accoppiata alla gas cromatografia (GC-MS) e/o alla cromatografia liquida (HPLC-ESI-MS) di metaboliti e di molecole di interesse farmacologico
·      Sintesi, caratterizzazione strutturale e applicazione biologica di aminoariltiazoli per la correzione del difetto di trasporto di cloruro nella fibrosi cistica.
·      Sintesi, caratterizzazione strutturale di derivati della creatina per lo studio del trasportatore “in vivo” e per la terapia del suo deficit

Strumentazione presente: spettrometro di massa a trappola ionica e q-TOF, gas cromatografo (GC-MS), cromatografia liquida (HPLC-ESI-MS)

3. Laboratorio di nanoproteomica strutturale e funzionale, biofisica molecolare e medica.
 80 mq di spazi per le ricerche in biofisica presso la palazzina di Corso Europa 30. 


Attività Scientifica
Realizzazione di nanotemplati Langmuir-Blodgett per la cristallografia di proteine e nanoproteomica funzionale basata su microarray per applicazioni su modelli traslazionali di patologia umane e per introdurre innovazioni tecniche industriali.